Sezione: Blog

La terminologia come pratica d’usabilità

[Immagine] Quali buone pratiche sulla scelta delle parole possono aiutare a rendere più coinvolgente la navigazione dell'utenza sulle nostre pagine? Segue l'articolo sulla terminologia nelle pagine web.

Avete mai posto abbastanza cura ai termini che usate per descrivere o rappresentare i contenuti di un intero sito web? Quanto peso date al linguaggio che utilizzate per comunicare con l’utenza? In sostanza, è possibile che una scelta accurata dei termini presenti all’interno di una pagina contribuisca a migliorare l’esperienza di navigazione? Possiamo dire, infine, che la terminologia è una parte importante nello sviluppo di artefatti e manufatti digitali?

In questo articolo mi propongo di illustrare due aspetti della terminologia che, se coadiuvati da altre buone pratiche di design e usabilità, possono influenzare e arricchire l’esperienza di navigazione dell’utenza.

Leggi tutto, . Pubblicato martedì 03 febbraio 2009 e archiviato in , .

CSS e classi: Approccio semantico o visuale?

[Immagine] Qual è l'approccio migliore da seguire per sviluppare efficacemente layout senza perdere troppo tempo su HTML e CSS ogni qual volta si effettui una modifica? Segue l'articolo sull'approccio semantico e quello visuale, messi a confronto.

Convenzionalmente, quando si realizza un layout per una pagina web, il criterio secondo il quale ID e classi vengono applicati ai singoli elementi HTML segue un approccio ben preciso che spesso viene definito semantico: un header avrà classe .header, un articolo una classe .article e così via (salvo leggere varianti) per ogni blocco di contenuti semanticamente ricco. Eppure, visto da quest’ottica, tale criterio non sembra affatto portare benefici allo sviluppatore, ancor meno all’utente o alla macchina. In definitiva, ha senso parlare di semantica nei CSS? Se sì, quando?

In questo articolo voglio mettere a paragone due scuole di pensiero sostanzialmente diverse: la prima sostiene che un approccio semantico verso ID e classi contribuisce a rendere più logico lo sviluppo dei layout, la seconda testimonia esperienze completamente opposte e suggerisce di etichettare gli elementi secondo la loro funzione estetica, a vantaggio di layout decisamente più modulari.

Leggi tutto, Discuti [5] . Pubblicato venerdì 23 gennaio 2009 e archiviato in , .

IA Summit 2009: via alle iscrizioni!

[Immagine] L'architettura dell'informazione si estende ben oltre le tassonomie e il web. Questo è il motivo per ampliare la nostra disciplina verso l'intera varietà di spazi informativi condivisi. Spazi digitali (ad es. software, siti web); fisici (ad es. musei, biblioteche, ospedali); procedurali (ad es. flussi di informazione nei processi lavorativi).

Vi segnalo che a partire da oggi sono aperte le iscrizioni al Terzo Summit Italiano di Architettura dell’Informazione, un evento completamente gratuito che si svolgerà fra il 20 e 21 Febbraio presso l’Auditorium Cariromagna di Forlì.

L’architettura dell’informazione fornisce un contributo importante nella classificazione e organizzazione dei contenuti per il web, permettendo di affrontare con lucidità tematiche importanti quali la reperibilità dell’informazione e l’interazione dell’uomo con spazi fisici e digitali.

Fra gli argomenti: scienze dell’informazione, teorie della classificazione, logica, biblioteconomia, user experience, web design, psicologia ed ergonomia, industrial design.

Fra gli interventi: Co-evoluzione di una esperienza di gioco e di una architettura di comunità socialmente ricche di e , Strutture ed interfacce adattative di , Architettura dell’informazione per imparare a pensare: un’esperienza di tagging collaborativo nella scuola primaria di e molti altri ancora.

Fra gli organizzatori: Dario Betti, Alberto Mucignat, Emanuele Quintarelli, Andrea Resmini, Luca Rosati.

Consiglio vivamente a tutti di partecipare. Mai come ora mi rendo conto di quanto sia importante il confronto fra persone. Esperienze come queste possono arricchire il nostro bagaglio culturale, oltre ad offrire tanti spunti interessanti su tematiche che riguardano noi utenti in prima persona.

Se non lo avete ancora fatto, iscrivetevi ora. Registrazione e partecipazione all’evento, come già detto, sono gratuite.

Io ci sarò, e voi?

. Pubblicato venerdì 16 gennaio 2009 e archiviato in , .


Paginatura: